Home » Spiagge e Luoghi » Alla scoperta della brezza di Formentera

Alla scoperta della brezza di Formentera

L’entrata de Las Brisas

Seguire le orme è un’arte, depistare è magia...

Il bello dello shopping a Formentera è che cercando bene, si possono trovare tanti articoli non turistici. Potete optare per la solita magliettina, ma in realtà ci si riesce davvero a sbizzarrire: dal portaincenso economico in ceramica prodotto sull’isola al maglione fatto a mano da una delle ultime paesane che si dedicano ancora a questa attività. Se poi amate i viaggi, l’originalità, la creatività e Formentera, c’è un negozio nascosto proprio sulla piazza di Sant Francesc che potrebbe interessarvi: è Las Brisas (riferito alla magica brezza che soffia da queste parti).

Entrata de Las Brisas a sinistra della chiesa

Il brand è Depistando che si reca in giro per il mondo a scovare capi di alta qualità artigianale e che ogni anno produce delle serie limitate di accessori, come le irresistibili borse e borsoni da viaggio, ricavate da canvas militari dipinti a mano.

Ogni capo d’abbigliamento presente nel negozio Las Brisas sembra un pezzo unico (spesso lo è) e chiunque, anche con un budget non eccessivo, può divertirsi.

La mia borsa presa a Las Brisas

 

Se mi sono permessa di fare spudoratamente pubblicità su questo blog al negozio di abbigliamento LAS BRISAS è perché Sonia – la proprietaria dal 2005 – ha prodotto il libro Formentera non esiste, in quanto condivide con me l’idea di una Formentera più autentica e meno rumorosa… la sua gentilezza e delicatezza ben si addicono a un ritmo più lento e rilassante rispetto al frastuono dei mesi estivi. Insomma, lei ha creduto in questo progeto quando ancora non esisteva e mi sembrava carino farvela conoscere meglio.

Da Bologna a Formentera, da Formentera al Brasile, dal Brasile a Parigi… Las Brisas soffia in tanti luoghi incantevoli e li racconta in questa piccola tienda nel cuore della Formentera più creativa.

Circa Stefania Campanella

Scrittrice di libri di viaggio a Formentera (ma non solo), grande conoscitrice dell'isola e fondatrice di Formentera Filo Blu, un'associazione no profit per promuovere l'isola più autentica. Copywriter e Content Manager come professione, amante del vino e della buone "onde" nel tempo libero.

Leggi anche

Formentera a giugno

Amici ecco qui alcune foto delle edizioni passate. La settimana di Formentera Autentica è una …

10 commenti

  1. ciao stefania… sono appena tornata dalla fantastica formentera… dovrei rintracciare sonia del negozio las brisas… potresti aiutarmi?!? 🙂 grazie

  2. ti ho scoperto da poco … ieri sera per caso.. e mi sono detta.. allora non sono pazza.. esiste qualcun’altro che la pensa come me..!!
    Qui mi dicono tutti che sono matta a prendere il primo aereo della stagione per Ibiza il 27 Marzo.. solo perchè voglio gustarmi 4 giorni di isla vera.. quella dei chiringuito chiusi,dei fiori, del primo sole , della spiaggia deserta… non vedo l’ora..!
    Ho guardato la tua intervista trovata per caso e ti ringrazio per aver avuto un’idea che io porto avanti da 10 anni… fino ad ora pensavo da sola, oggi scopro con gioia che siamo tanti ..
    Grazie grazie e complimenti..

    • Ciao Giorgia, il filo blu è mooooooto lungo. Se hai voglia unisciti al gruppo di facebook e racconta anche tu le tue emozioni formenteresche:) Grazie per avermi trovato!

  3. ho trovato anch’io per caso il tuo libro a giugno scorso e l’ho fatto mio, nel senso che è entrato dentro di me come del resto l’isola. Formentera mi ha stregata, è magica. Da diversi anni mi reco sull’isola, in periodi non certo turistici, perché non posso rinunciarvi. Fortunata di aver conosciuto questo luogo incantato che porto sempre con me. Complimenti per il tuo lavoro

    • Ciao “Cicilla”, benvenuta tra quelli del filo blu, mi pare che tu sia abbastanza stregata per poterne fare parte:)). Ti ringrazio di cuore per aver apprezzato Formentera non Esiste. Mi auguro che tu abbia voglia di leggere anceh il prossimo…

  4. Siamo allineati Davide, davvero… ti aspettiamo nel gruppo dove già si parla di te:))

  5. Ti ringrazio. Mi iscrivo al gruppo, ho qcsa da raccontare e molto da conoscere. Il tuo libro, trovato quasi x caso (ma niente succede a caso sull’isola) mi ha aperto una finestra

  6. Davide il tuo commento mi è talmente piaciuto che l’ho girato sul gruppo di facebook:)) http://www.facebook.com/#!/group.php?gid=156448125777&ref=ts

  7. Meno male che e’ arrivato un libro a dimostrare che quando uno parla di “respiro dell’isola”, di “viaggio interiore”, nn e’ un illuso nostalgico visionario. Credo che esista una coscienza collettiva, un filo blu che lega tutti coloro che sanno cogliere l’isola oltre la sua facciata turistica, oltre gli aperitivi, gli scooter, i baci e gli abbracci stampati sulle magliette. E’ un filo blu che ci rende tutti artisti, pittori, musicisti, scrittori, poeti, artigiani. E’ un comune sentire che nell’isola trova corrispondenza come se partisse tutto da li, un codice segreto che sull’isola trova l’altra meta’, la chiave di lettura. Forse tutto e’ nato da la’. Nn so se e’ cosi, mi piacerebbe saperlo. Per ora mi piace pensarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *