Home » Senza categoria » Italia sì italia no

Italia sì italia no

italiani
non so di chi è la foto se lo sapete avvisatemi che metto i credits

Se a casa vostra un invitato si mette a sporcare il vostro divano, a fumare nella vostra camera da letto e a fare pure di peggio in cucina, quale sarebbe la vostra reazione? La più probabile, quella di cacciarlo via il primo possibile. Se questo invitato si chiamasse Francesco, caccereste da casa tutti gli invitati di nome Francesco? No, è evidente.

L’episodio del razzo partito “involontariamente” a un italiano che si trovava in vacanza sull’isola e che causato un incendio a Espalmador, isola compresa nel parco naturale di Ibiza e Formentera ha scatenato un putiferio. Sui social si riflette sulla mancanza di leggi adatte a preservare Formentera dagli incivili. Non dagli italiani, come alcuni articoli usciti in Italia hanno fatto credere:

LA STAMPA L’isola in rivolta contro gli italiani 

IL GIORNALE Formentera si ribella agli italiani

LEGGO scatta la rivolta anti-italiano

LIBERO Formentera in rivolta contro i turisti italiani

A Formentera la maggior parte delle attività sono italiane e il turismo è per l’80% (stimo io) italiano. Soprattutto a Es Pujols si vedono scene assurde in alta stagione: i clacson vengono suonati di continuo senza senso, le sigarette lasciate sulla sabbia, insieme al rispetto per un’isola della Spagna, dove queste orde di ragazzi italiani arrivano senza alcuna educazione. Non entro nel merito degli interessi economici, visto che non so bene come stanno le cose, ma secondo voi, agli abitanti e agli spagnoli, sentir parlare solo italiano da gente spocchiosa e maleducata che ucciderebbe per farsi fotografare con Bobo Vieri e che sporca, questi turisti stanno simpatici o antipatici? Uno che tira un razzo e gli brucia un ettaro di isola paradisiaca, incontaminata, dove esiste solo una casa (quella del proprietario di Espalmador) sarà visto bene o scatenerà l’ira dei più rabbiosi?

Mancano le leggi e manca ancora del tempo per riuscire a dirottare questo tipo di turismo da un’altra parte. Ma dire che a Formentera gli spagnoli vogliono cacciare gli italiani è una bestemmia. Formentera da sempre ha accolto tutti, in un modo o nell’altro, dai corsari agli hippy, e posso confermare di persona che tutti gli abitanti di Formentera mi hanno sempre aiutato, da quando arrivai sull’isola per scrivere il libro Formentera non esiste, a quando ho iniziato a organizzare gruppi di turisti davvero amanti dell’isola (e non avete idea di quanti ce ne siano).

A Formentera los italianos sono quelli maleducati e incivili. Il termine è effettivamente usato spesso in termini dispregiativi quando è generico. Ma è normale. La maggior parte degli italiani che si fanno notare sono turisti che nessuno vorrebbe. Ma non ho mai riscontrato nessun pregiudizio. Ho tantissimi amici e collaboratori che in tanti anni, anzi, mi hanno sempre esortato a continuare, perché un turismo italiano di qualità, è quello che sognano molti isolani.

E in più esistono migliaia di italiani che per quest’isola fanno e continuano a fare tanto, in silenzio, senza rumore, per non disturbare la pace dell’isola.

GRUPPO FACEBOOK: Ecco dove trovare molte discussioni, anche con spagnoli sull’argomento (e nessuno di loro parla di anti italiano).

 

 

 

Circa Stefania Campanella

Scrittrice di libri di viaggio a Formentera (ma non solo), grande conoscitrice dell'isola e fondatrice di Formentera Filo Blu, un'associazione no profit per promuovere l'isola più autentica. Copywriter e Content Manager come professione, amante del vino e della buone "onde" nel tempo libero.

Leggi anche

Un annata straordinaria

Nel 2016 sono stata a Formentera 6 volte. Due in vacanza e quattro sempre in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *