Formentera fuori stagione: cosa fare

Incredibile, ma vera. Formentera fuori stagione sa sempre come stupire.

Infatti, non è solo una meta ideale per trascorrere una vacanza al mare (e che mare!), ma è magica, incantevole e sorprendente durante tutto l’anno.

Fuori stagione a Formentera si svolgono eventi imperdibili: benessere, natura, cultura, sport, relax, musica, arte, cinema, ispirazione e molto altro. Formentera è tutto questo, e ognuno può individuare la propria isola a seconda dei gusti e delle inclinazioni.

Anche per questa la definisco spesso come l’isola “que non cansa”, che non stanca e qualche anno fa scrissi un ebook dedicato proprio a tutte le cose da fare 365 giorni l’anno.

Per questo non mi sono stupita che in una trasmissione che tratta di destinazioni paradisiache da proteggere, sabato scorso su La7 durante la trasmissione Eden condotta da Licia Colò, sia apparso un servizio fantastico sull’isola: bellezze naturalistiche, birdwatching, bicicletta, ritmi lenti e rigeneranti, come la Formentera che preferisco.

Davvero un bel quadro della Formentera autentica, Mr Nat! Un pianeta da salvare, un’isola da proteggere…

Vai al minuto 57 del video:

Guarda il servizio de La 7 dedicato a Formentera

3 cose da fare fuori stagione

Voglio darvi qualche spunto di cose che si possono fare a Formentera fuori stagione, senza rimpiangere la vita da spiaggia. Ovviamente tutta l’isola potete girarla in bicicletta, essendo una terra per la maggior parte piana, a eccezione de La Mola che comunque raggiunge i 200 metri e si raggiunge percorrendo una strada in salita (con bici elettrica non avrete alcun problema).

I fari sono tappe obbligatorie per visitare Formentera, diciamo “un classicone”, ma nei mesi primaverili potrete passeggiare per i cammini sterrati di campagna, tra fiori e piante aromatiche, avvolti da una pace totale.

Alba al faro

Se vi recherete al faro della Mola quando tutto dorme, proverete sempre quella sensazione di immenso che questa vista regala. Inoltre, le temperature mai rigide vi consentiranno di girare di giorno in scooter. Quando arriverete alla fine del mondo (così lo scrittore Jules Verne definì questo luogo nel romanzo Le avventure di Ettore Servadac – Attraverso il mondo solare, pubblicato in Italia nel 1877) vi riempirete di immenso. 

Peraltro, trovo davvero surreale che nel 1800 uno scrittore che non aveva mai messo piede sull’isola la incluse nella trama del proprio libro come unico luogo non distrutto da un impatto tra una meteora e la Terra. Misteri… Il faro della Mola   stato costruito nel 1861 e illumina la notte dei naviganti. 

Ci troviamo a picco sul mare, senza recinzioni, e il ristorante pi  vicino   ancora chiuso. Siamo soli, come diceva Vasco Rossi, ma felici. Se conoscete qualcuno che possa spiegarvi come raggiungere la Cova d’Estrips (o Cova Grossa, ancora ci

sono due scuole di pensiero per stabilire come si chiami questo posto), potete fare una passeggiata e visitare la grotta enorme dove negli anni ’70 volevano costruire una discoteca, imitando un locale di Minorca. Per fortuna i lavori furono bloccati, ma la scavatrice rimase all’interno ed  è  ancora visibile.

tratto da Formentera para siempre

Andar per Musei

Può sembrare incredibile ma a Formentera potete scegliere – consiglio valido anche in caso di giornate di pioggia estiva – di intraprendere un interessante itinerario culturale: iniziate dal Museo Etnografico di Sant Francesc, per entrare a contatto con gli strumenti e la tradizione contadina, dirigetevi poi alla Sala delle Esposizioni a Plaza de la Constitución, potrete accedere gratuitamente alla mostra in corso, di un artista ispirato dalla isla.

Da qui, dirigetevi verso Can Marroig, dove c’è il Museo Naturale dedicato alla Posidonia.

Per ultimo, controllate gli orari e recatevi alla Torre de los Catalanes, restaurata recentemente, per avere idea di come nei secoli scorsi ci si difendeva a Formentera dagli invasori.

Birdwatching

Estany Pudent è uno stagno salato nel cuore dell’isola, che in inverno e in primavera offre agli amanti del birdwatching, a cominciare dai fenicotteri rosa. È collegato al mare tramite il Sa Sequi, che permette il ricambio d’acqua. 

Tantissime sono le specie di uccelli che vivono in questo ambiente, e che dall’Africa raggiungono Formentera o per una sosta temporanea o per passare la stagione. Per conoscere nomi di fauna e flora, vi consiglio una visita al Centro d’Interpretazione di Can Marroig.

Le magnifiche saline, che si trovano accanto allo stagno, sono al centro della riserva naturale del Parco di Ibiza e Formentera.

3 eventi imperdibili fuori stagione

Ho linkato ogni evento all’articolo relativo, così potete approfondire quello che più vi interessa, a seconda delle vostre passioni.

  • Formentera Gastronomica: weekend durante i quali i ristoranti propongono a prezzo fisso menu di cucina tipica (maggio e ottobre). Trovate le date sul sito del Turismo Ufficiale di Formentera.
  • Formentera Fotografica: tre giorni dedicati a fotografare l’isola più bella del mondo (fine maggio)
  • Formentera Jazz festival: beh se vi piace il jazz o la musica dal vivo in generale, seguite il programma, anche perché il suo organizzatore non è uno qualunque (inizio giugno solitamente)
  • Formentera Film festival: cortometraggi a gogo (metà maggio)
  • Formentera Autentica: una settimana ispirata al libro Formentera non esiste per conoscere l’isola più magica
  • Formentera Zen: yoga, attività olistiche e benessere (inizio ottobre)

Credo che sia chiaro ora perché Formentera sia un paradiso quattro stagioni!

Ti segnalo Formentera Ladies, un viaggio al femminile previsto dal 5 all’11 giugno 2022, prima dell’inizio del turismo massivo estivo.

Circa Stefania Campanella

Leggi anche

Maiorca Women Design

Maiorca dal 16 al 23 luglio: un nuovo viaggio dedicato al femminile Mentre Formentera a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.