Le migliori spiagge di Formentera [2]

Continua da Le migliori spiagge di Formentera [1]

Migjorn 

Situata sul versante meridionale, Migjorn è la spiaggia più lunga dell’isola e forse rappresenta la costa di Formentera per antonomasia. Selvaggia e incontaminata, la spiaggia di Migjorn è il posto ideale per rilassarsi ed entrare in sintonia con il mare e la natura.  

Caratterizzata da litorali di sabbia alternati a zone rocciose, in questi 5 chilometri tutti possono trovare un posto ideale e anche nei mesi più affollati è facile stendere il pareo senza rinunciare alla propria privacy.

Difficile consigliare dove andare, io stessa cambio idea a seconda delle stagioni, l’unico consiglio che mi sento di darvi è di provare, imboccare svincoli a caso, perdervi, passeggiare, finché non capirete di essere arrivati nel “vostro” angolo di Migjorn.     

I punti di ristoro a Mijorn non mancano, si va dai chioschi rustici a ristoranti e beach club più chic. Se invece preferite optare per un pranzo al sacco non dimenticate di raccogliere i vostri rifiuti, che potrete comodamente buttare nei bidoncini per la raccolta differenziata posizionati all’ingresso di tutte le spiagge. 

Come raggiungere la spiaggia di Mijorn: da La Savina in direzione La Mola, superate San Ferran e prendete uno dei tanti svincoli verso destra. Alcuni punti hanno un nome, come Ca Marì, mentre altri sono semplicemente indicati dal chilometro o dal ristorante di riferimento della spiaggia.

Consigliata a: singoli, coppie, gruppi di amici, naturisti, amanti dello snorkeling. 

La spiaggia di Mijorn è accessibile a persone disabili con ridotta capacità motoria ma non in tutti i punti, se avete questa esigenza vi consiglio di scegliere le uscite in prossimità dei beach club.

Es Arenal 

la spiaggia di es arenal a mitjorn

Tra le spiagge più belle di Formentera c’è sicuramente Es Arenal. 

Arenal, come suggerisce il nome, è una spiaggia di sabbia abbastanza lunga che indicativamente parte dal chilomentro 11 e arriva a Calò des Morts, dove la costa inizia ad alzarsi e diventare rocciosa.

Una volta arrivati sarete accolti da una morbida distesa di sabbia e da un mare limpido e ampio, dal fondale dolce e privo di scogli. Molto amata dalle famiglie, in estate è spesso affollata ma grazie alle sue dimensioni resta comunque vivibile.  

A Es Arenal è possibile noleggiare lettini e ombrelloni ma per la maggior parte è spiaggia libera. A me ricorda molto Illetes e, quando non è troppo affollata, trovo che sia davvero incantevole.

Come raggiungere la spiaggia di Es Arenal: da La Savina in direzione La Mola prendete l’uscita Es Arenal che si trova poche centinaia di metri prima di Es Calò.

Consigliata a: famiglie, gruppi di amici, singoli, coppie,

La spiaggia di Es Arenal è accessibile a persone disabili con ridotta capacità motoria.

Es Calo des Morts

Es calò de Morts è considerata una delle spiagge “nascoste” di Formentera, in realtà questa meravigliosa caletta è molto nota, ma certo non facilissima da trovare la prima volta.

Le sue dimensioni sono molto ridotte e possono variare a seconda delle maree, quindi spesso è piena, ma merita davvero di essere visitata per immergersi nelle sue acque limpidissime che la rendono quasi una piscina naturale. 

Consiglio di andarci la mattina presto e di restare fin quando non comincia a essere troppo affollata, magari fermandosi per un almuerzo (spuntino di mezzogiorno) da Bartolo, un kiosco tipico con una vista meravigliosa.      

Una curiosità: letteralmente Calò des Morts significa “cala dei morti”. 

Sull’origine di questo nome ci sono varie leggende, la più attendibile sembra essere quella legata alla presenza di una testa con forma di caprone, simbolo appunto di morte. 

Come raggiungere la spiaggia di Calò des Morts: da La Savina in direzione La Mola superate il piccolo paese di Es Calò e seguite le indicazioni per Calò des Morts/MaryLand. Parcheggiate in prossimità dell’hotel e proseguite a piedi in direzione sud.

Consigliata a: naturisti, singoli, coppie, gruppi di amici,.

La spiaggia di Calò des Morts è di difficile accesso per persone disabili con ridotta capacità motoria.

Ses Platgetes

Le tre calette di Ses Platgetes, situate in prossimità del piccolo e caratteristico villaggio di Es Calò de Sant Agustì, sono una vera chicca: tre mezzelune suddivise da scogli che, pur nella loro somiglianza, conservano ognuna caratteristiche distintive. 

La particolarità di Ses Platgetes sta nella sua conformazione, infatti la sabbia bianca della spiaggia copre il primo tratto di costa, ma dopo una decina di metri la barriera di scogli, che ricalca la forma a semicerchio della spiaggia, si interrompe ed è possibile tuffarsi nel mare di un turchese così intenso da sembrare quasi illuminato dall’interno.

La presenza di scogli e rocce rende la vita subacquea di Ses Platgetes molto attiva e vi consiglio di non perdere l’occasione per fare snorkeling: potrete vedere saraghi, ombrine, spigole, una quantità incredibile di molluschi e anche stelle marine. 

Sulla spiaggia non è presente alcun tipo ti servizio, però a poche decine di metri si trovano un bar e un ristorante che godono di una vista spettacolare.

Come raggiungere la spiaggia Ses Platgetes: da La Savina in direzione La Mola fermatevi in prossimità dell’ampio parcheggio di Es Calò.

Consigliata a: singoli, coppie, famiglie, gruppi di amici, naturisti.

La spiaggia di Ses Platgetes è accessibile a persone disabili con ridotta capacità motoria.

Cala Saona

cala saona piena di gente

La spiaggia di Cala Saona merita sicuramente un posto in questo elenco, ma, lo devo dire, non è una delle mie preferite. È innegabile che sia molto bella, un’ampia cala contornata da falesie di roccia rossa e dal solito mare perfetto di Formentera, ma in alta stagione faccio davvero fatica a frequentarla per la troppa gente, il continuo via vai di tender e in generale il caos.

Comunque tanti la amano e vale sicuramente una visita, se poi doveste stancarvi della spiaggia potete spostarvi per un refresco (nome comune usato per le bibite analcoliche) nel bar alle sue spalle, godendovi da lontano il panorama, magari aspettando il tramonto per vedere una puesta del sol (il calar del sole) davvero indimenticabile.

Come raggiungere la spiaggia Cala Saona: da La Savina in direzione La Mola arrivate a San Francesc e seguite le indicazioni per Cap de Barbaria/Cala Saona finché sulla vostra destra non troverete il cartello che indica lo svincolo per Cala Saona. 

Consigliata a: famiglie, coppie, gruppi di amici, amanti dello snorkeling.

La spiaggia di Cala Saona è accessibile a persone disabili con ridotta capacità motoria

Circa Stefania Campanella

Scrittrice di libri di viaggio a Formentera (ma non solo), grande conoscitrice dell'isola e fondatrice di Formentera Filo Blu, un'associazione no profit per promuovere l'isola più autentica. Copywriter e Content Manager come professione, amante del vino e della buone "onde" nel tempo libero.

Leggi anche

Muoversi a Formentera, tutto quello che devi sapere

Come affittare auto, scooter o bici a Formentera Il noleggio di un motorino a Formentera, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *